Coltivazione e Vendemmia


Così nasce un grande vino

Le tecniche di coltura tradizionali sono rispettate e migliorate. Le vigne sono impiantate nell’ecosistema complesso, habitat ideale per la coltura naturale. La concimazione è fatta con sostanze organiche, non si fa uso di diserbanti, tutti i filari delle viti sono lavorati a mano. Le estensioni delle vigne, pari a circa 10 ettari, sono ridotte per permettere la lavorazione manuale e la vendemmia in tempi brevi.

La potatura è duplice: quella invernale, corta, e quella verde. Il diradamento dell’uva e una limitata sfogliatura dopo le brevi piogge di metà agosto che decretano la fine del Solleone favoriscono l’illuminazione dei grappoli e la maturazione ottimale del frutto. La resa di uva per ettaro è molto bassa: da 2,5 a 4,5 tonnellate. La produzione media annua è di circa 15.000 bottiglie.

Operazioni colturali di tutti i terreni vitati:

  • rippatura invernale con successivo interramento del concime naturale (letame)
  • zappatura manuale ogni anno di tutte le viti in modo da rimuovere le erbe dannose
  • livellamento ed affinamento del terreno, anche sotto i filari
  • taglio erba anche sotto i filari quando occorre

Operazioni colturali delle viti in produzione:

  • inizio potatura verso il 10 febbraio; vengono lasciate 2 gemme di cui 1 basale; tutte le operazioni vengono fatte manualmente, compresa la disinfezione di tutti i tagli con appositi prodotti naturali
  • all’invaiatura si procede all’ultimo diradamento
  • trattamenti naturali per la difesa dalle malattie: rame, zolfo, poltiglia bordolese e propoli con l’ultimo trattamento al massimo al 25 luglio, mai sistemici
  • alla fine di agosto si tolgono le foglie che coprono l’uva
  • vendemmia solo manuale con scelta dell’uva sia in vigna che in cantina, in modo che venga diraspata solo uva sana e matura mantenendo gli acini interi, a loro volta selezionati uno per uno

Per approfondire…

VENDEMMIA 2013
La continuità e lo sguardo al futuro che dopo il danno abbiamo voluto ribadire sono diventate realtà.